HOME     LA SCUOLA     ARTI MARZIALI    SISTEMI PSICOMOTORI FUNZIONALI    FOTO E VIDEO    LINK    CREDITI


SRI MURNI

SVILUPPO ENERGIA INTERNA (TENAGA DALAM)

Lo Sri Murni è un sistema indonesiano di energia interna attraverso il quale impariamo a risvegliare e ad attingere alle nostre profonde risorse psicofisiche per migliorare noi stessi e la nostra esistenza.
L’energia interna (BIO-ENERGIA del corpo umano), conosciuta come “CHI“ nella filosofia taoista, ”PRANA” nelle pratiche psicofisiche dello yoga indiano, ”TENAGA” per gli indonesiani,  se gestita e canalizzata nel modo giusto assicura maggiore salute e vitalità aiutando a superare le difficoltà quotidiane sia sul piano fisico che psichico.
Nel corso d’apprendimento del sistema SRI-MURNI l’approccio iniziale consiste nell’imparare a conoscere e ad interagire con gli elementi costitutivi che sono l’espressione primordiale di tutta la nostra realtà.
Essere consapevoli che la materia di cui siamo composti la ritroviamo in tutto ciò che ci circonda, ci permette di “allinearci” sulla stessa frequenza del ritmo vitale che regola l’universo creando una comunicazione  privilegiata per comprendere i processi mistici.





UNIVERSO (macrocosmo)                                       UOMO (microcosmo)



I 5 ELEMENTI DELLO SRI-MURNI (LIMA PUCUK UNSUR)

TERRA: dalla metafora orientale “assorbire l’energia dalla terra” la visualizzazione di tale elemento dona stabilità psicofisica e aiuta a ristabilire il rapporto con la natura.

ARIA: attraverso tecniche di respirazione e di visualizzazione, l’elemento aria orienta verso pensieri più elevati di tipo spirituale.
ACQUA: l’uomo è formato in maggior parte d’acqua e utilizza questo liquido per depurarsi ed espellere le impurità attraverso le urine ed il sudore. Entrare in risonanza con questo elemento permette di avere una maggiore fluidità e adattabilità psicofisica.
FUOCO: attraverso il movimento e la respirazione provochiamo un aumento della temperatura corporea evidenziando in ciascuno di noi l’elemento fuoco che è strettamente legato all’azione. Esso migliora l’entusiasmo,  risveglia lo spirito guerriero e l’attività sessuale.
SPAZIO: imparare a muoversi significa saper gestire lo spazio intorno a noi. Essere consapevoli di occupare un determinato spazio migliora la capacità d’affermazione e la percezione del sé interiore.



PASSO BASE (LANGKAH DASAR)

Passando alla fase di studio pratico il programma dello SRI-MURNI prevede l’apprendimento del “passo base” che consiste nel battere il piede (indifferentemente destro o sinistro purché sia quello posteriore) al suolo vicino al piede di sostegno leggermente dietro il tallone, generando un’energia (contro spinta) che, attraverso l’intero sistema scheletrico “allineato” e senza contrazioni dell’apparato muscolare, raggiungerà le estremità superiori del corpo (testa-braccia).
Un’esecuzione corretta e consapevole attiverà un movimento dinamico, fluido ed economico coinvolgendo solo i muscoli utili allo scopo.
Apprendere il “passo base” è di fondamentale importanza per applicarlo poi nell’esecuzione dei “13 sigilli”.


I 13 SIGILLI (TIGA BELAS PUCUK SEGEL)

I “13 sigilli” costituiscono i movimenti fondamentali che sono alla base del sistema SRI-MURNI.
Lo studio prevede prima l’esecuzione di un sigillo alla volta con il “passo base”, sia lento che veloce, poi l’esecuzione di tutti i “13 sigilli” attraverso un metodo logico e funzionale che permette attraverso la lettura di diagrammi (gli indonesiani grazie al misticismo “sufi” presente sul territorio hanno una forte famigliarità con i diagrammi) di trovare sempre nuove combinazioni.
L’esecuzione dei “13 sigilli” viene proposta in questo ordine:

1)SOLLEVARE
2)SPINGERE IN AVANTI
3)ABBASSARE IN DIAGONALE
4)SPINGERE DI LATO
5)APRIRE
6)RUOTARE
7)TIRARE DI LATO
8)COLPIRE IN AVANTI
9)RIUNIRE
10) INCONTRARE IL CIELO E LA TERRA
11) SOLLEVARE IN DIAGONALE
12) PRENDERE
13) CHIUDERE

Questi movimenti compongono sia un sistema semplice per un riequilibrio adeguato alle funzioni psicofisiche sia un sistema d’autodifesa in cui maggiore è il proprio sviluppo energetico  minore sarà il bisogno della tecnica.
Per applicare correttamente questo principio occorre imparare successivamente la tecnica di respirazione.


TECNICA  DI  RESPIRAZIONE (PERNAPASAN)

Il fattore fondamentale della tecnica di respirazione è la corretta coordinazione dell’inspirazione e l’espirazione con il movimento addominale, abituando a mantenere la punta della lingua sul palato superiore (la lingua così posizionata collega il circuito dell’energia  interna): questa è la fase iniziale di apprendimento.
La fase successiva introduce a due applicazioni avanzate quali:
KUNCI (chiave) unione psicofisica attraverso il respiro;
TEMBAK (sparo) la contemporanea dilatazione addominale, una corta espirazione e la battuta del piede al suolo eseguendo i “13 sigilli” creano una sorta di esplosione di “energia”.
La respirazione supportata dal KUNCI e dal TEMBAK permette di eseguire i “13 sigilli” alla massima funzionalità creando quella unità psicofisica essenziale a erigere uno scudo mentale, una  protezione da qualsiasi tipo di suggestione (ipnosi)  e da eventuali attacchi fisici.
Tali benefici possono essere acquisiti solo con la pratica e l’esperienza diretta.
Lo SRI-MURNI è anche un’arte marziale che ai livelli più elevati permette di neutralizzare un attacco senza il minimo contatto fisico.

 VIBRAZIONE –SCARICAMENTO (GETARAN)

E’ un sistema di “svuotamento” che attraverso degli scuotimenti progressivi che coinvolgono tutto il corpo, permette di annullare gli schemi motori preesistenti e liberare da tensioni, blocchi motori ed emotivi.
La pratica di questo sistema prima di eseguire i “13 sigilli” o qualsiasi altra attività psicofisica permette di percepire nuove possibilità del proprio movimento e della propria postura.